Cilento Notizie - Cronache Cilento
logo
Cilento Acciaroli Agropoli Casal Velino Castellabate Capaccio Marina di Camerota Palinuro Pollica Sapri Vallo di Diano Vallo della Lucania Salerno
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dal comune Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Tecnologia Lavoro

Referendum Costituzionale, gli Attivisti del Movimento 5 Stelle organizzano un incontro pubblico ad Atena Lucana

10102016 incontro m5s atena lucano
Credits Foto
Pubblicato il 10/10/2016
Comunicato Stampa

In vista del Referendum sulla Riforma Costituzionale fissato per il 4 dicembre 2016 gli Attivisti del Movimento 5 Stelle iscritti ai meetup Amici di Beppe Grillo Attivisti Sala Consilina, Amici di Beppe Grillo Tanagro, Alto e Medio Sele e Amici di Beppe Grillo Polla organizzano l’incontro pubblico “RIFORMA COSTITUZIONALE – tutto quello che bisogna sapere” presso l’Auditorium di Atena Lucana Scalo (SA) il giorno 15 ottobre p.v. alle ore 19.00.

L’obiettivo di questo incontro è informare i cittadini sugli effetti della legge di revisione Renzi-Boschi che prevede di modificare 47 articoli su un totale di 139, un processo che se passasse darebbe vita ad una nuova Costituzione del tutto diversa da quella approvata dall’Assemblea Costituente nel 1948, una riforma illegittima dove al potere costituente si sostituisce il potere costituito, dove al potere sovrano si sostituisce il potere di revisione.

Una Costituzione, degna di questo nome, deve garantire a maggioranze e minoranze idonee regole di convivenza civile, pari diritti e opportunità, anche se divisi da contrapposizioni ideologiche. La nuova Costituzione proposta da Renzi-Boschi divide e frammenta perché approvata da una piccola minoranza che grazie alla legge elettorale Porcellum, dichiarata incostituzionale, la trasforma in una fittizia maggioranza assoluta. Una minoranza che impone con prepotenza una riforma sminuendo un Parlamento, espropriandolo delle sue funzioni e riducendolo ad un organo di ratifica delle decisioni di governo.

Una riforma che viene percepita come un atto di sopraffazione.

L’aspetto più preoccupante di questa riforma è quello del superamento del bicameralismo paritario che avviene con un monocameralismo imperfetto poiché la seconda Camera non è del tutto abolita ma sostituita da un Senato eletto dai Consigli regionali e non dai cittadini, come vorrebbe il principio della sovranità popolare, inoltre, dotato di molteplici competenze legislative complica il procedimento di approvazione delle leggi, al contrario della semplificazione vantata dalla propaganda di governo. Una perfetta autocrazia che riduce la partecipazione e la rappresentanza dei cittadini nelle Istituzioni.

Partecipano a questo incontro, per informare e sensibilizzare i cittadini sui possibili scenari che potranno aprirsi sul destino del Governo e dell’intera legislatura in caso di vittoria del “NO”, i parlamentari del Movimento 5 Stelle: Sen. Laura Bottici, VI Commissione permanente Finanza e Tesoro, Sen. Alberto Airola, VI Commissione permanente Finanza e Tesoro, Sen. Andrea Cioffi, VIII Commissione permanente Lavori Pubblici e Comunicazioni, l’On. Angelo Tofalo IV Commissione Difesa, il consigliere regionale M5S Michele Cammarano, Commissione agricoltura e con la partecipazione di Nicola D’Angelo, professore Università di Roma LUMSA.

All’iniziativa sono invitati a partecipare Sindaci, amministratori locali, enti e associazioni.

Seguici
Si raccomanda di rispettare la netiquette.
 
Selezione Video smartphone
Cilento Vacanze