Cilento Notizie - Cronache Cilento
logo
Cilento Acciaroli Agropoli Casal Velino Castellabate Capaccio Marina di Camerota Palinuro Pollica Sapri Vallo di Diano Vallo della Lucania Salerno
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dal comune Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Tecnologia Lavoro

VALLO DELLA LUCANIA_ “DIANA&LADY D”: DUE REALTA’ IN LOTTA

Teatro La Provvidenza Mercoledi’ 22 Marzo ore 21

18032017 diana e lady d
Credits Foto
Pubblicato il 18/03/2017
foto autoredi | Blog

PER LA PRIMA VOLTA VIENE RAPPRESENTATO IN TEATRO IL DRAMMA DI UNA PERSONALITÀ TANTO CONOSCIUTA, DISCUSSA, AMATA!

QUELLA DELLA PRINCIPESSA TRISTE DIVIENE, DA UNA TRAGICA STORIA, UNA FAVOLA DI RICHIAMO ALL’IMPORTANZA DELL’AMORE SENZA IL QUALE NULLA VALE.

PUBBLICITA'
E’ ANCHE CONFERMA CHE “L'AMORE TI TROVA SEMPRE”, ANCHE SE SOLO PER CONCLUDERE UNA VITA, PER AFFRONTARE LA MORTE.

E’ UN’OPERA SCRITTA E DIRETTA DA VINCENZO INCENZO CON LA SCENOGRAFIA DI GIANNI QUARANTA, IL LIGHTING DESIGN DI. WEISSBARD, LA COREOGRAFIA DI BILL METALLI.

Il sogno della fanciulla innamorata che sposava il suo Principe si rivelò molto presto tanto diverso dalla triste realtà, fu forse proprio il giorno del suo matrimonio che, sotto quel pomposo velo, in quella esaltante atmosfera reale, Diana versò la prima consapevole lacrima.

Si divise presto in due personalità in lotta: la sognante Diana delusa che tentava di trovare il senso dell’amore abbracciando bimbi e persone sofferenti e lady D coinvolta in rigide performances reali.

Mentre la seconda raggiungeva l’apice della ricchezza, applausi, fama, la prima conosceva tradimenti, freddezza, sofferenza sino ad essere costretta a cercare sollievo in amanti passeggeri ed in farmaci.

Serena Autieri con la sua grande personalità, la sua capacità recitativa, la sua voce vibrante, domina la scena nella sua doppia interpretazione tra prosa e canto con la partecipazione di un eccellente corpo di ballo.

La rappresentazione inizia con Diana con il velo da sposa morta per l’incidente stradale, coperta con tanti giornali che scrivono della sua vita, una fine quasi positiva di una vita inaccettabile, mentre la sognante fanciulla Diana vola in una superiore dimensione.

Le è concesso di tornare indietro di due ore e rivive il drammatico contrasto.

Una scenografia surreale su due piani favorisce il confronto drammatico delle due personalità, mentre una altalena di forte carica simbolica evidenzia il dramma esistenziale.

Appare che la dichiarata fragilità della Principessa che non è stata capace di accettare il suo ruolo istituzionale ed i tanti privilegi concessi è al contrario una forza di coerenza, di non adattamento a tanta superficialità, a tanta falsità, con apparenze che coprivano verità, è la forza di essere e non di apparire, la forza di una vera donna che non voleva essere una parvenza!

Una pièce teatrale ci offre il Teatro La Provvidenza, con la Direzione Artistica di Don Valeriano Pomari, realizzata da una èquipe valida con un tema molto coinvolgente, emozionando ed insegnando!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

BLOG di Marisa Russo - La pagina corrente è autogestita

Seguici
Si raccomanda di rispettare la netiquette.
 
Selezione Video smartphone
Cilento Vacanze