Cilento Notizie - Cronache Cilento
logo
Cilento Acciaroli Agropoli Casal Velino Castellabate Capaccio Marina di Camerota Palinuro Pollica Sapri Vallo di Diano Vallo della Lucania Salerno
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dal comune Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Tecnologia Lavoro

Il sindaco pescatore di Pollica ricordato da Ettore Bassi presso la storica villa romana di Alberto Sordi

19032017 sindaco pescatore
Credits Foto
Pubblicato il 19/03/2017

Lunedì 20 marzo Ettore Bassi vestirà i panni di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore di Pollica ucciso mentre rincasava il 5 settembre 2010 in un agguato di matrice camorristica per il quale esecutori e mandanti non sono stati ancora assicurati alla giustizia. Sarà la Casa – Museo di Alberto Sordi la location d’eccezione che ospiterà la messa in scena dello spettacolo teatrale “Il Sindaco Pescatore”, prodotto da Panart Produzioni srl e tratto dall’omonimo libro di Dario Vassallo con testi di Edoardo Erba per la regia di Enrico Maria Lamanna.

“I sogni – commenta Dario Vassallo, presidente della Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore – non hanno confini. È la prima volta che la pièce teatrale con Ettore Bassi approda a Roma e ‘Il Sindaco Pescatore’ getta la sua ancora nella residenza privata del grande attore. ​​Non poteva esserci e non c’è posto migliore di questo.”

“Raccontiamo e soprattutto ricordiamo – si legge nella scheda tecnica dello spettacolo teatrale - la storia di un eroe normale, Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore: un uomo normale e straordinario in una regione malata e straordinaria come la Campania; un uomo che ha sacrificato con la sua vita l'impegno di amministrare, difendere e migliorare la sua terra e le sue persone. La sua opera di uomo semplice, onesto e lungimirante è raccontata dal protagonista attraverso l'inizio della sua carriera politica, i successi straordinari ottenuti sul campo del Cilento nell'ottica della tutela e della salvaguardia del bene comune, compresa l'operazione Dieta Mediterranea assunta grazie a lui a Patrimonio dell'Unesco, fino al suo tragico epilogo.”

Seguici
Si raccomanda di rispettare la netiquette.
 
Selezione Video smartphone