Cilento Notizie - Cronache Cilento
logo
Cilento Acciaroli Agropoli Casal Velino Castellabate Capaccio Marina di Camerota Palinuro Pollica Sapri Vallo di Diano Vallo della Lucania Salerno
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dai comuni Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Tecnologia Lavoro

Modello Cilento a New York, così la natura e il cibo hanno conquistato gli americani

15052018 fondazione
Credits Foto
Pubblicato il 15/05/2018
Comunicato Stampa

Dal Cilento a New York il passo è breve se a raccontarlo sono il cibo e le bellezze naturalistiche e culturali.

Al Cilento Day, l’evento organizzato dalla Fondazione Grande Lucania Onlus in collaborazione con il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, che si è svolto alla St John University l’11 maggio, protagonisti sono stati i prodotti e le aziende cilentane, ma anche la natura, i borghi e la storia di un territorio sconosciuto per gli americani ma ricco di fascino.

Ad incantare gli accademici e gli esperti finanziari e del mondo dell’economia, giunti da ogni parte del mondo, è stato il made in Cilento. Mozzarella, salumi, fichi bianchi: nei piatti preparati dall’executive chef de Il Gattoparto, Vito Gnazzo, di origini cilentane, oggi tra i più apprezzati a New York, sono entrati i profumi e sapori dei fagioli, dei carciofini, la soppressata e il capicollo, ma anche le alici di menaica, e grande apprezzata la lasagna, preparata alla cilentana ma con un tocco di classe. Sullo sfondo scorrono le immagini e i video di aziende e prodotti locali, ma soprattutto i luoghi: Marina di Camerota, Palinuro, l’entroterra con Padula, Paestum e le bellezze di Velia, Morigerati, Roccagloriosa e molto altro. Mare e montagna, spiagge e gole, tradizione e eccellenze che hanno conquistato tutti.

Dopo il benvenuto di Katia Passerini, della prestigiosa università di St John’ University, ad introdurre il territorio e i presenti è stato Roberto Parente, docente di Economia all’Università di Salerno, decisivo per la presenza del Cilento al Forum mondiale delle Piccole e Medie imprese grazie ai suoi studi e al suo lavoro. Presente per la Fondazione Grande Lucania Onlus il vicepresidente, l’ingegnere Luca Romanelli, che ha presentato la Fondazione e il suo impegno per il territorio.

A rappresentare il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, il vicepresidente Cono D’Elia. Nell’organizzazione del Cilento Day importante è stato il contributo di Martina Di Bartolomeo, che ha curato nei dettagli l’evento alla St John’s University. Un momento fondamentale che con l’impegno della Fondazione Grande Lucania Onlus, dell’Ente Parco e dell’Università di Salerno si propone come modello di studio per nuovi sistemi di ecosostenibilità delle piccole e medie imprese del territorio.

il cilento a new york

 
Selezione Video
Si raccomanda di rispettare la netiquette.