Cilento Notizie - Cronache Cilento
logo
Cilento Acciaroli Agropoli Casal Velino Castellabate Capaccio Marina di Camerota Palinuro Pollica Sapri Vallo di Diano Vallo della Lucania Salerno
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dai comuni Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Tecnologia Lavoro

TRUMP, UN VERO DEMOCRATICO

06122017 art abbate 01
Credits Foto
Pubblicato il 06/12/2017
foto autoredi | Blog

Un popolo, l’americano, pieno di contraddizioni incomprensibili. Nella storia degli Stati Uniti si assiste a presidenti eletti dal popolo, come Ulysses S. Grant, che fondano Parchi naturali e altri ,come Donald Trump che cancella gran parte del Bears Ears National Monument, area protetta dello Utah e ordina la riduzione del 47% del Grand Staircase-Escalante.

Con la presidenza di Grand nasce nel nel 1872 il più grande Parco nazionale del Mondo, ovvero il Parco di Yellowstone, dichiarato Patrimonio dell’Umanità, visitato in un anno, nel 2015, da circa 4 milioni di persone, mentre Trump decide di riconsegnare un enorme patrimonio naturale alla gente, ovvero a tutto il popolo americano. Autentica scelta democratica questa, perché non èra giusto che vi abitassero solo cinque tribù indiane, i Navajo e gli Hopi, già relegati in queste terre dal colonialismo dei bianchi.

Una vera scelta democratica, dunque, perché queste aree non saranno di fatto più soggette a tutela ambientale e potranno essere sfruttate e deforestate da tutti ai danni delle cinque tribù indiane, e della natura ancora incontaminata.

art

In poche parole, negli Stati Uniti nasce il primo ambientalista, Henry David Thoreau che visse da solo per due anni nei boschi ,Tra il 1845 e il 1847, ( all'interno di una piccola capanna che si era costruito da sé, vicino alle sponde del laghetto Walden ), e il primo grande Parco naturale del Pianeta. Il popolo americano, o meglio la parte di esso più consapevole del valore della natura, considera i parchi nazionali come la salvaguardia della fauna e la flora in pericolo di estinzione , mantenendo aree verdi che, altrimenti, con il progresso dell'uomo andrebbero inevitabilmente perse. E gli States erano ben ricchi di un patrimonio naturale unico, quale ad esempio il nucleo centrale del Greater Yellowstone Ecosystem, uno dei più grandi ecosistemi intatti della zona temperata rimasto sulla Terra.

Ma anche altri presidenti americani si distinsero per la loro mentalità ecologista , come Theodore Roosevelt che salvò dallo sfruttamento centinaia di ettari di terre incontaminate e fondò più di 200 riserve naturali controllate dal Servizio forestale .

Trump è stato votato dalla maggioranza degli americani e non ha mai nascosto le sue idee di miliardario durante la campagna elettorale. Che desiderano dunque questi incomprensibili americani? Che questi territori diventino adesso delle terre sfruttate per l’estrazione del petrolio e di gas ma anche per attività minerarie e commerciali legate al turismo?.

Ma conviene alla nazione e ai suoi abitanti distruggere un valore culturale e naturale inestimabile per la crescita del PIL e dell’economia?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

BLOG di Paolo Abbate - La pagina corrente è autogestita

 
Selezione Video
Cilento Vacanze
Si raccomanda di rispettare la netiquette.