Cilento Notizie - Cronache Cilento
logo
Cilento Acciaroli Agropoli Casal Velino Castellabate Capaccio Marina di Camerota Palinuro Pollica Sapri Vallo di Diano Vallo della Lucania Salerno
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dal comune Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Tecnologia Lavoro

Bologna incontra Agropoli - Mostra Collettiva di Pittura

“60 Artisti si incontrano nell’anno della “Misericordia”

23052016 mostra bologna agropoli
Credits Foto
Pubblicato il 23/05/2016
Comunicato Stampa

Serata ricca di emozione e dai tanti contatti umani fra i 60 artisti provenienti da Bologna e dal Salernitano per l’Esposizione Pittorica nel Castello di Agropoli.

La Mostra “Bologna incontra Agropoli”- 60 Artisti si incontrano nell’anno della “Misericordia, si è inaugurata alla presenza di personalità dell’arte e della cultura nonché alla presenza dei tanti artisti che hanno magnificato la serata. La cerimonia inaugurale è stata condotta dal presidente dell’UCAI Mario Modica, dal coordinatore Enzo Marotta, dal critico d’Arte Giuseppe Ianni e dall’assessore Francesco Crispino.

E’ l’anno della comunicazione, inteso come apertura al confronto per la crescita, dove la forza dell’arte unisce e genera conoscenza. E’ con questo spirito che Mario Modica, presidente dell’U.C.A.I. (Unione Cattolica Artisti Italiani) sezione di Bologna, ideatore della Rassegna di Pittura, ha inteso “nell’anno della Misericordia”, cosi come voluto da Papa Francesco, tendere attraverso l’arte ad un vasto dialogo che si magnifica nella forza espressiva della Pittura. In tal senso, 45 pittori di Bologna esporranno unitamente a 15 artisti di Agropoli e del Salernitano le loro creazioni pittoriche, in un connubio di espressioni e forza interpretative dettate dalle ricche sapienze e saperi che questi due territori da sempre hanno espresso. Una Mostra di Pittura che vuole essere un crogiuolo di interpretazioni e di stili ma, con un unico denominatore, la forza del trasmettere emozioni e linguaggi visivi che attraversano l’anima. Dalla figura al paesaggio, dalle interpretazioni concettuali all’acquerello, mondi paralleli di espressioni che si magnificano spesso in percorsi cromatici dalla grande forza visiva. Ed ancora tenui acquerelli dai toni soffusi e velati che sfumano in riflessi cangianti. Mentre emergono, per la loro brillantezza i cromatismi accesi delle opere in acrilico che catturano l’osservatore. Slanci artistici ricchi di sapienze vissute emergono dalle opere esposte e ci raccontano Bologna, di questa dotta e monumentale città che si fa riportare con molta eloquenza su tela, dando di sé sempre una forte emozione. Cosi, la Mostra genera una prosperità artistica di grande valenza espressiva, tra linguaggi classici e contemporanei, evocativi di luoghi ed altre magiche espressioni erudite che ripercorrono i tempi dell’arte, generando fra gli artisti un autentico trait-d’union. La Mostra è dunque un segno forte di idee e di espressioni che segnano in questo tempo un cammino nuovo di forza e di fede, dove l’arte deve avere un ruolo di ambasciatore di pace e di speranza in questo fiducioso anno della Misericordia.

La Mostra ospitata nel “Salone dei Francesi” del Castello, rimarrà aperta fino al 28 di maggio. Può essere visitata dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 allo 20.30. Rosa Fiorenza Ianni

mostra locandina

Tags: ,
Seguici
Si raccomanda di rispettare la netiquette.
 
Selezione Video smartphone