Foto Testata
Logo
Cilento Acciaroli Agropoli Casal Velino Castellabate Capaccio Marina di Camerota Palinuro Pollica Sapri Vallo di Diano Vallo della Lucania Salerno
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dai comuni Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Tecnologia Video

Sviluppo rurale nelle aree naturali protette, finanziato progetto del Parco Nazionale del Cilento V.D.A.

Credits Foto
FB
Twitter
Whatsapp
Telegram
martedì 9 luglio 2024
Comunicato Stampa
CilentoNotizie su GNews

Finanziato dal Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste il progetto di valorizzazione dell’agricoltura e per lo sviluppo rurale

nelle aree naturali protette.

È stato finanziato dal Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste il progetto presentato dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni per l’anno 2024, per la concessione di contributi per le iniziative di rilievo locale, regionale e interregionale.

L’idea progettuale riguarda la realizzazione di giornate di promozione e valorizzazione, che vede il coinvolgimento dei produttori del territorio già assegnatari del marchio Parco, i presidi slow food, i De.Co comunali, DOP e IGP, al fine di far conoscere su larga scala la produzione agroalimentare, la biodiversità, nonché incentivare il turismo enogastronomico.

In particolare, il progetto prevede un’esposizione dei prodotti agroalimentari dell’area protetta, valorizzandoli attraverso tre giornate di workshop divulgativi, da tenersi presso la proprietà dell’Ente Parco a Villa Matarazzo in S. Maria di Castellabate.

Tale evento consentirà di far conoscere ad un pubblico ampio le produzioni tipiche (grani antichi, la ripresa di cultivar rare endemiche etc.), con le loro peculiarità e caratteristiche benefiche proprie della Dieta Mediterranea, con il contributo di alcune aziende operanti all’interno del territorio del Parco.

Il Presidente Giuseppe Coccorullo dichiara “il 27, 28 e 29 settembre avremo l’opportunità di far conoscere i prodotti agroalimentari del nostro territorio ed insieme alle associazioni di categoria di confrontarci sulle future sfide del comparto agricolo, all’insegna della sostenibilità e della valorizzazione della dieta mediterranea. Ringrazio il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste per aver accettato la nostra proposta”.

 
Selezione Video
cilento vacanze